Umberto Tozzi a ‘Passione Italia’: riscoprendo quel “lontano” tricolore

Umberto Tozzi“Noi che stiamo in comodi deserti, di appartamenti e di tranquillità, lontani dagli altri ma tanto prima o poi gli altri siamo noi”… Una canzone di un’attualità disarmante a dispetto dell’anno in cui è stata composta (1991). Umberto Tozzi in concerto ieri sera nell’ambito della manifestazione ‘Passione Italia‘ in scena a Madrid Río canta al cuore di  un’ altra Nazione tricolore. Quella che è scappata, quella che si è ritrovata a essere “gli altri”. 

Tra connazionali e spagnoli il cantante torinese ha fatto riaffiorare in tanti quel senso di appartenza che gran parte degli emigranti (e non solo) del Belpaese perdono. Calpestati e umiliati dalle logiche di un’ Italia sempre più allo sfascio. E anche se siamo “Gente di mare” sappiamo già che quando torniamo a casa dopo un paio di giorni vorremmo scappare perché ormai la nostra terra è più bella da turista che da indigeno. 

E intanto ci godiamo le manifestazioni ‘made in Italy‘ in terra straniera, sbalordendoci che esista un cospicuo Tozzi a Passione Italianumero di iberici che adorano la nostra patria. Spagnoli che conoscono meglio di noi la filmografia del cinema bello di casa nostra o la musica d’autore o libri ormai dimenticati. Figli di un Paese difficile che guardiamo da lontano perché al di là del Mediterraneo ci sentiamo in un certo senso fortunati: ammiriamo lo Stivale con gli occhi di chi guarda il primo amore (non corrisposto): quella persona che prima ti faceva battere il cuore e a cui avresti dato tutto te stesso ma poi si è rivelata per quel che è. Ci siamo sentiti delusi, traditi, ingannati e mai veramente amati ma ora abbiamo trovato finalmente il partner giusto.

E allora godiamoci quest’ avventura di cittadini italiani a Madrid e non preoccupiamoci se ascoltando Umberto Tozzi, per un istante, ci siamo “ritrovati” con gli occhi lucidi.   

Commenta su Facebook
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.